Valorizzazione in chiave turistica di un percorso storico culturale e religioso che trae spunto dalle Chiese minerarie del Sulcis Iglesiente. Studio di fattibilità, analisi stato di conservazione delle Chiese, creazione di percorsi e pubblicazione di una guida sono i principali risultati.
Le chiese minerarie sono quelle che venivano utilizzate dai minatori. A volte esse sorsero insieme al villaggio minerario, altre volte ancora vennero usate costruzioni pre-esistenti, altre volte si riadattarono strutture adibite ad altro come Case del Fascio, pozzi minerari ecc.
Tra i vari culti legati all’attività estrattiva, assume una posizione predominante quello per Santa Barbara, Santa Patrona dei minatori.

Share This